Lettere di Winnicott - Giorgio Antonelli

Vai ai contenuti

Menu principale:

Psicobiblioteche > Psicoepistolari > Citazioni epistolari (altri)

A Ellla Sharpe (13 novembre 1946)
"Non sono certo di trovarmi d'accordo con lei sulla psicoanalisi vista come arte."

A Ernest Jones (22 luglio 1952)
"Non ho timore di dire che Shakespeare ne sapeva quanto uno psicoanalista."

A Melanie Klein (17 novembre 1952)
"Se lei pone come condizione che, in futuro, si possa solo usare il suo linguaggio per riformulare anche le scoperte degli altri, in questo caso esso sarà presto una lingua morta:"

A Anna Freud (18 marzo 1954)
"io ho un modo irritante di dire le cose con un mio proprio linguaggio, invece di imparare a usare i termini propri della metapsicologia psicoanalitica."
 
Torna ai contenuti | Torna al menu