Inebriatevi volubili - Giorgio Antonelli

Vai ai contenuti

Menu principale:

Poesie




in questo luogo non questo

mondo visto per n'essere visto

isola d'assoluto sparire

m'ha vist'in un albero morto

lo splendore dell'ira








com'è la notte?

di notte d'entr'il corp'è una miniera

lo spazio n'ha paura de la notte

non è finita qui la notte ancora

dimentica la notte












(INEBRIATEVI VOLUBILI, Lithos, Roma, 2012)
 
Torna ai contenuti | Torna al menu